Ricette tipiche della cucina veneta: scopriamo alcuni piatti

Come ogni regione italiana il Veneto può vantare piatti tipici della tradizione, ingredienti e metodi di preparazione che vengono invidiati da ogni parte del mondo.

Piatti che fanno il giro del mondo e che sono spesso imitati senza però riuscire a toccare quella “perfezione” del gusto data dai fattori come clima, ingredienti e metodi di preparazione, che rendono speciale la nostra cucina.

Quali sono quelle ricette che fanno venire ai veneti l’acquolina in bocca anche solo a sentirli nominare? Oggi parleremo del fegato alla veneziana, i bigoli in salsa, le moeche fritte e del baccalà o stoccafisso alla vicentina.

Fegato alla Veneziana

Un mix perfetto di sapori da accompagnare eventualmente con della polenta. Una delle ricette venete più tipiche, quella del ‘fegato alla veneziana’ a base di fegato di vitello o di maiale, tagliato a listarelle e cucinato insieme alle cipolle bianche di Chioggia.

Bigoli in salsa

Un piatto semplice, ma molto saporito che viene preparato con un formato di pasta tipico del Veneto, i bigoli fatti con farina di grano tenero o integrale, più grandi del solito spaghetto e con una superficie più ruvida. Gli ingredienti principali che danno tutto il gusto al piatto sono le cipolle (tagliate finissime) e le acciughe, rigorosamente del mare Adriatico che si affaccia sul Veneto.

Stoccafisso alla vicentina

Uno dei piatti tradizionali di questa splendida terra, un sapore deciso ma mitigato dalla presenza del latte e condito in modo da armonizzare ogni gusto. Per preparare uno stoccafisso alla vicentina di qualità è indispensabile scegliere materie prime di eccellenza, in particolar modo il pesce ovviamente, oltre all’olio che deve essere rigorosamente extra vergine di oliva e dal gusto preferibilmente delicato.

Moeche fritte

Ricetta che non è possibile realizzare tutto l’anno in quanto la moeca, ovvero il granchio di laguna durante un particolare stadio evolutivo, viene pescata solamente nei mesi di ottobre/novembre e aprile/maggio. I granchi vivi vengono immersi nella pastella e poi  in olio bollente facendoli friggere per qualche minuto. Un piatto particolare assolutamente da provare!